3 modi per gestire la sindrome del tunnel carpale

La sindrome del tunnel carpale può verificarsi per molte ragioni come gravidanza, lesioni da sforzo ripetitivo, traumi nell’area e artrite. Chiunque abbia sperimentato il dolore correlato al tunnel carpale può attestare il fatto che può essere estremamente debilitante, rendendo difficile lavorare o svolgere determinate attività quotidiane.

Mentre quelli che soffrono di sindrome del tunnel carpale che non risponde alle terapie conservative spesso richiedono un intervento chirurgico, ci sono un’abbondanza di opzioni non chirurgiche che puoi provare e che potrebbero essere raccomandate dal tuo medico. Ecco tre modi per gestire la sindrome del tunnel carpale:

Ottieni il supporto di un fisioterapista

Oltre al supporto del tuo medico di base, coloro che soffrono della sindrome del tunnel carpale possono trarre grandi benefici da regolari appuntamenti di fisioterapia. Una clinica di fisioterapia come Impact Physio & Sport Clinic può offrire un’ampia varietà di approcci terapeutici per la gestione della sindrome del tunnel carpale sia prima che dopo qualsiasi intervento chirurgico compresa la terapia manuale, l’aiuto con il tutore, la prescrizione di esercizi e l’agopuntura.

Apporta modifiche al lavoro e a casa

Una delle cose più importanti che puoi fare per gestire i sintomi del tunnel carpale è apportare le modifiche appropriate alla tua vita quotidiana. Ciò include modifiche al modo in cui lavori, nonché alla tua vita domestica e al tuo stile di vita. Alcune modifiche che potresti dover apportare includono:

Se soffri della sindrome del tunnel carpale probabilmente noterai un aumento dei sintomi quando stai cercando di addormentarti. Questo è un tratto comune associato alla sindrome del tunnel carpale e spesso può essere il più dannoso in quanto influisce sulla qualità complessiva del sonno. Un modo in cui questo viene affrontato è l’uso di parentesi graffe o stecche – le stecche possono aiutare a mantenere il polso dritto, alleviando così parte della pressione sul nervo e provocando sintomi più gestibili. Tutori e tutori possono anche essere utili per coloro che hanno lavori che richiedono attività ripetitive.

  • Ergonomia della postazione di lavoro/scrivania

L’ergonomia è importante per tutti, ma può essere particolarmente importante per coloro che soffrono di sindrome del tunnel carpale. Coloro che lavorano alla scrivania o svolgono compiti ripetitivi per il loro lavoro possono apportare modifiche che consentono ai loro polsi di mantenere una posizione più neutra che può notevolmente migliorare i sintomi. Ciò include cose come regolare l’altezza, l’angolazione e il posizionamento della tastiera, della sedia da scrivania o di qualsiasi strumento che usano ed evitare di mantenere la stessa posizione per lunghi periodi di tempo.

Il rinforzo e l’ergonomia possono essere travolgenti da navigare perché c’è un’abbondanza di informazioni là fuori. Quando stai cercando di incorporare questi tipi di cambiamenti nella tua vita quotidiana per aiutarti a gestire il tunnel carpale, è meglio ottenere il consiglio di un professionista come i fisioterapisti e i terapisti occupazionali di Potenziare la riabilitazione fisica.

Concediti una pausa

Proprio come qualsiasi altro infortunio, è importante concedersi del tempo per riposare. Mentre può essere difficile concedersi una pausa, soprattutto quando si tratta di gestire una condizione a lungo termine come la sindrome del tunnel carpale. Riposare e cercare di evitare l’uso del braccio interessato per almeno un’ora o due al giorno ed evitare un uso eccessivo soprattutto nei giorni in cui il dolore e i sintomi sono peggiori. Può essere utile mantenere il braccio sollevato durante il riposo per aiutare con qualsiasi infiammazione, questo include cercare di mantenere il braccio sollevato mentre dormi.

L’idroterapia può essere utile. Sperimenta con l’uso del ghiaccio o del calore per 10-15 minuti un paio di volte al giorno, potresti rispondere meglio all’uso di una temperatura o potresti scoprire che il ghiaccio aiuta quando provi gonfiore o dolore acuto mentre il calore può aiutare se ” stai provando tensione o dolore a causa di un uso eccessivo.

Concedersi una pausa significa anche mettere al primo posto le proprie esigenze. Anche se potremmo non voler assumere sempre antidolorifici da banco (OTC), se stai davvero lottando con il tuo dolore e i tuoi sintomi, fai uso di questi farmaci.

Se scopri di non essere in grado di gestire la tua sindrome del tunnel carpale con terapie conservative, assicurati di controllare regolarmente con il tuo medico di base. Mentre le terapie conservative possono aiutare con la gestione dei sintomi, il tunnel carpale richiede spesso un intervento chirurgico ed è meglio consultare il proprio medico.

Must Read

Related Articles